Stagione 2017-2018
mercoledì 17 gennaio 2018
Parte dal campo da calcio la rinascita del Nogaredo

Dai dodici ragazzini tesserati nell'agosto 2015 agli attuali 67, a cui si aggiungono una formazione di calcio a 5 femminile e una squadra amatori, per un totale di circa 120 tesserati, senza dimenticare i 232 soci. Sono i numeri del Football Club Nogaredo, società giovane nella storia e anche nella filosofia del proprio progetto, volto alla crescita del vivaio e al coinvolgimento delle famiglie. L'attività del club nato sotto la spinta di Renzo Merlino, responsabile tecnico della società, ha ridato vita al centro sportivo del Comune lagarino e ha creato i presupposti per la creazione di un vero e proprio polo sportivo-ricreativo, fortemente voluto dall'amministrazione comunale e oggi in costruzione. Per l'ideale completamento, ora si punta alla realizzazione del nuovo campo in sintetico, per il quale è stata presentata domanda di contributo provinciale dalla FC Nogaredo. «A Nogaredo mancava un'associazione di riferimento e, soprattutto, mancava un'area ludico-sportiva che potesse ospitare anche una zona dedicata alle feste e un parco giochi, con relativo parcheggio - spiega il sindaco del Comune lagarino Fulvio Bonfanti – Per dare un senso compiuto al nostro investimento, è di fondamentale importanza la realizzazione del nuovo campo in sintetico, perché con quello attuale è un disagio fare attività: in caso contrario, saremmo costretti a rifare il campo in terra battuta e intervenire nuovamente in futuro, con gli sprechi del caso in termini economici».
Ad oggi, a fianco della nuova scuola primaria e di quella materna, sorge il vecchio campo in terra, che verrà spostato di una cinquantina di metri e lascerà posto a un ampio parcheggio, ideale per servire un'area in cui ha già trovato posto una palazzina adibita ad area ristoro, servizi igienici, locale di primo soccorso e spogliatoi. A quella si aggiungeranno un attrezzato parco giochi (realizzato grazie al contributo del Servizio per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale della Provincia) e il nuovo campo. «La palazzina, le opere di muratura perimetrale e di recinzione, eccezion fatta per gli impianti, sono stati e verranno realizzati dal “cantiere comunale”, utilizzando fondi dell'amministrazione – aggiunge Bonfanti – Abbiamo investito gran parte delle risorse a disposizione in quest'opera perché la riteniamo di fondamentale importanza: potrà servire anche il vicino polo scolastico e rappresentare il nuovo “cuore pulsante” della comunità. Speriamo che, a fronte degli sforzi fatti, ci sia un occhio di riguardo nei nostri confronti e venga concesso il contributo per il nuovo campo da calcio in sintetico, studiato principalmente per le categorie giovanili: scuole e giovani ce ne saranno sempre ed è per questo che reputiamo possa essere un vero investimento, oltre che una necessità».
L'opera, che andrà a completare il percorso iniziato nella precedente legislatura con il rifacimento della scuola primaria, rappresenterà il nuovo polmone della comunità di Nogaredo e il centro dell'attività dell'omonimo Football Club. Quest'ultimo, pur non potendo contare su un campo di gioco adeguato, è riuscito in breve tempo ad allestire doppie formazioni di Primi Calci, Pulcini ed Esordienti e nel prossimo futuro punta a coprire anche le categorie Giovanissimi, Allievi e Juniores, sperando di poter contare sul nuovo manto in sintetico. Il club, inoltre, promuove un city campo estivo di due mesi e, oltre all'attività delle proprie squadre legata ai campionati Figc, organizza eventi come il Trofeo Strega (torneo giovanile in programma tra la fine di maggio e l'inizio di giugno), corsi di zumba, yoga, tiro con l'arco e aderisce attivamente alle iniziative del “distretto famiglia” Destra Adige. È inoltre in via di definizione un servizio per le famiglie di attività pomeridiana con il progetto “merenda, gioco e sport”, che partirà a pieno regime con il prossimo anno scolastico.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,891 sec.